Autori in prestito... anzi in streaming: fino al 21 dicembre, 14 spunti "autorevoli" per letture, ascolti e visioni memorabili

17 Novembre 2020

Dal 20 novembre al 21 dicembre 2020 torna l’appuntamento con “Autori in prestito”, la rassegna curata dallo scrittore Paolo Nori e realizzata da Arci Reggio Emilia con il contributo della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con le biblioteche comunali reggiane.
Vista l’emergenza sanitaria in atto, la rassegna cambia nome e diventa “Autori in streaming”, ma mantiene la sua formula: 14 personalità, tra scrittori, musicisti, attori, giornalisti, editori, traduttori e critici, avranno a disposizione un’ora ciascuno per raccontare online i libri, le musiche e i film della loro vita.

Il sottotitolo scelto per la rassegna, “Allegria allegria” non è casuale: proviene da due citazioni di Leonardo Sciascia che si confanno ai tempi. La prima: «È degli uomini diciamo speculativi, la capacità di estrarre da una condizione infelice una certa felicità, una sottile allegria». La seconda: «Mi ostino a volere quel che non c’è mai stato e che evidentemente non c’è; e che continuando si fa meta sempre più lontana. Il che mi fa ancora e sempre apparire come un pessimista: e pare non sia permesso esserlo neppure di fronte al pessimo. Allegria, allegria».

Tra i protagonisti: l’attore Andrea Pennacchi, le scrittrici Carola Susani, Laura Campiglio, Marta Barone e Claudia Durastanti, gli scrittori Paolo Di Paolo, Marco Balzano e Giampiero Rigosi, il critico e organizzatore di eventi culturali Alessandro Beretta, la giornalista Silvia Bencivelli, l’entomologo Gianumberto Accinelli, lo storico Marcello Flores, l’editore Pietro Biancardi, il musicista Federico Fede Dragogna.
La rassegna coinvolge attivamente le biblioteche comunali di Castelnovo ne’ Monti, Casalgrande, Baiso, Guastalla, Rubiera, Scandiano, Rolo, Albinea, Cavriago, San Martino in Rio, Brescello, Quattro Castella.

L’appuntamento in streaming è sul sito di Autori in prestito, dove si può consultare il programma completo e aggiornato.