Biblioteche digitali: in Emilia-Romagna è boom anche in estate

31 Agosto 2020

Gli emiliano-romagnoli, che durante il lock-down hanno prediletto i servizi digitali messi a disposizione dalle biblioteche regionali, dimostrano di averli utilizzati con intensità anche durante il periodo estivo: lo dicono i dati registrati dal 27 febbraio al 27 agosto 2020, che rispetto allo stesso periodo del 2019 registrano aumenti molto consistenti, con +137,58% negli accessi, +121,87% utenti unici e +132,98% nelle consultazioni e nei prestiti di Emilib (la rete che riunisce le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara) e +142,70% negli accessi, +89,51% per gli utenti unici e +136,32% per le consultazioni e i prestiti nella Rete Bibliotecaria della Romagna (la rete che collega i territori di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini).

“Le biblioteche sono aperte” – sottolinea l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori – “ma l’uso delle risorse digitali continua a crescere rispetto all’anno scorso. Non è lo stesso aumento che abbiamo registrato durante il lock-down, ma sono comunque percentuali che qualunque servizio desidererebbe. Merito delle biblioteche pubbliche, che già anni offrivano questa opportunità e che si sono trovate pronte pur davanti all’imprevedibile. Ora non dobbiamo adagiarci, né accontentarci: c’è da progettare la pubblica lettura del XXI secolo e l’Emilia-Romagna dovrebbe essere ancora una volta pioniera”.

Dal 28 giugno al 27 luglio gli accessi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono cresciuti del 90,17% per Emilib e del 104,68% per la Rete Bibliotecaria della Romagna, gli utenti unici rispettivamente del 64,66% e del 63,34%, le consultazioni e i prestiti del 68,44% e dell’89,91%. Analogamente, dal 28 luglio al 27 agosto, gli accessi sono aumentati del 74,41% per Emilib e del 93% per la Rete Bibliotecaria della Romagna, mentre gli utenti unici rispettivamente del 55,55% e del 48,93%, le consultazioni e i prestiti del 68,44% e dell’89,91%.

I due portali regionali danno accesso a MediaLibraryOnLine (MLOL), un servizio che permette di fruire sia di pubblicazioni protette da diritti (più di 35.000 ebook, 7.000 tra riviste e quotidiani italiani e stranieri, 700 audiolibri), sia di risorse ad accesso libero selezionate dalla rete in collaborazione con i bibliotecari: oltre un milione tra ebook, audiolibri, immagini, mappe, banche dati, e-learning e app.

EmiLib e Biblioteche Romagna sono accessibili con ogni dispositivo, sono compatibili con tutti i sistemi operativi e si avvalgono di apposite app per la fruizione ottimale delle risorse digitali. Per accedere occorre essere iscritti a una biblioteca pubblica del territorio e registrarsi al servizio. Ciascun utente può prendere in prestito ogni mese 4 titoli a scelta tra quelli protetti da diritti. Nessuna limitazione, naturalmente, per i contenuti open access selezionati, disponibili gratuitamente e legalmente in rete.