"BilBOlBul": dal 27 al 29 novembre torna il Festival internazionale di fumetto

30 Ottobre 2020

“Il corpo disegnato” è il tema al centro della quattordicesima edizione di BilBOlbul: il “Festival internazionale di fumetto” è in programma a Bologna dal 27 al 29 novembre 2020 con un’edizione che, nel rispetto delle disposizioni sull’emergenza sanitaria, si svolge online: gli incontri e le presentazioni di libri verranno trasmessi in diretta streaming sul sito web e sulla pagina Facebook del festival e le registrazioni saranno disponibili sul canale YouTube.

Non tacere il corpo, ma metterlo all’origine e al centro del discorso è l’obiettivo degli organizzatori di “BilBOlbul”: per questo le autrici e gli autori ospiti di questa edizione hanno raccontato (e disegnato) il corpo erotico, comico, osceno, non conforme, politico, lo hanno usato per raccontarsi con l’autobiografia, per immaginare futuri auspicabili o distopici, per riscrivere i generi letterari classici e scardinare l’immaginario.

Tra gli ospiti si segnalano Émile Gleason, Rikke Villadsen, Nicoz Balboa e Alice Socal, autrici che hanno riflettuto sulla rappresentazione del corpo usando stili, voci e generi letterari diversi, ma anche la rivelazione del fumetto statunitense Tommi Parrish e Max Baitinger, autore di riferimento nella scena del nuovo graphic novel tedesco.