"Cantiere poetico per Santarcangelo": luoghi, persone, memorie e ossessioni

10 Agosto 2020

Dal 5 al 12 settembre 2020 (con un prologo il giorno 4) si riaprono i battenti del Cantiere poetico per Santarcangelo. La sesta edizione della rassegna di incontri e laboratori curata da Fabio Biondi si propone di indagare le relazioni che le arti, e quelle sceniche in particolare, ingaggiano con i poeti e le loro parole per intessere opere, documenti e rappresentazioni. Tra i protagonisti: Marco Balzano, Alessandro Bergonzoni, Milo De Angelis, Eron, Cristiano Godano, Mariangela Gualtieri, Marco Martinelli, Ermanna Montanari.

Punto di partenza sono due libri che raccontano, con diverse motivazioni, le poesie dei luoghi e i sentimenti degli uomini che li attraversano: “Sentieri nel ghiaccio” di Werner Herzog e “Canto alla durata” di Peter Handke: due straordinarie composizioni poetiche che, rilette oggi, possono dare vita a nuove possibilità di immaginare il futuro prossimo.

Senza dimenticare un omaggio allo scrittore Luis Sepúlveda: la comunità di cittadini, lettori, poeti e attori formatasi in occasione del “Cantiere” leggerà alcuni passaggi dei suoi romanzi, all’improvviso, in luoghi e orari che cambieranno di volta in volta. Con “Vola solo chi osa farlo – Sepulveda dei piccoli” le favole dell’autore cileno saranno inoltre raccontate ai bambini e ai ragazzi delle scuole elementari e medie, da maestri, insegnanti, genitori e appassionati di letteratura, prima dell’inizio delle lezioni.

Progetto promosso e sostenuto da: Comune di Santarcangelo di Romagna,Fo.Cu.S. – Fondazione Culture Santarcangelo, IBC – Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, associazione culturale “L’arboreto”. Con la collaborazione di: Santarcangelo Festival, Pro Loco, Città Viva, Dogville, Gruppo Maggioli, Vallecchi Firenze.