DanteDì 2020

25 Marzo 2020

Il 25 marzo 2020 anche l’Emilia-Romagna celebra il “DanteDì”, la prima Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

La Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del festival digitale on line #laculturanonsiferma, trasmette il video “L’ultimo sorriso di Beatrice – Paradiso XXXIII”, con letture di Michele de Pascale (sindaco di Ravenna), padre Ivo Laurentini (direttore del Centro Dantesco), Pablo Maurette (docente all’università di Chicago), attori, bibliotecari e semplici cittadini, introdotti e accomiatati dalle voci di Vittorio Sermonti e Ludovica Ripa di Meana (alle 18.50 su Lepida Tv).

RadioEmiliaRomagna, nella rubrica “Racconti d’autore”, propone la lettura del Canto Primo dell’Inferno, estratta da “Dantemotivo”, progetto multimediale realizzato dal musicista Michele Bacci e dall’attore Alessandro Zurla, in cui la voce recitante e la musica originale invitano a immaginare il racconto come se fosse un film.

L’Istituto regionale per i beni culturali lancia ufficialmente il progetto espositivo che nel 2021, settecentesimo anniversario della morte di Dante, coinvolgerà le biblioteche e gli archivi che da Rimini a Piacenza, passando per Cesena, Forlì, Imola, Bologna, Modena e Parma, conservano le testimonianze dell’opera dantesca. Cuore della mostra diffusa sarà Ravenna, dove il Sommo Poeta si spense nel 1321: per le celebrazioni in programma l’anno prossimo la Regione Emilia-Romagna ha già stanziato un contributo di 1 milione e 500 mila euro al Comune.

Video

L'ultimo sorriso di Beatrice - Paradiso XXXIII