Darwin Day 2021

27 Gennaio 2021

Nel 2020, l’anno mondiale della biodiversità, la pandemia ha quasi completamente monopolizzato l’attenzione e i timori dell’umanità, che sembra immersa in un grande esperimento darwiniano: la rincorsa fra la diffusione del contagio e le nostre difese naturali, immunitarie e tecnologiche. Ma i legami inscindibili fra il mondo della natura e i destini dell’uomo riaffiorano: la distruzione del patrimonio naturale, i cambiamenti climatici, la salute delle popolazioni umane e le diseguaglianze economiche appaiono, come non mai, strettamente connesse. In occasione del “Darwin Day 2021”, dal 12 al 26 febbraio, l’Unione bolognese naturalisti, il Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali e lo SMA – Sistema museale di ateneo dell’Università di Bologna, propongono quattro appuntamenti online per cercare risposte “evolutive” alla crisi della biodiversità.

Venerdì 12 febbraio (giorno in cui ricorre il “Darwin Day”) , sul tema “L’origine della specie e la biodiversità”, intervengono Marco Ferraguti (Università degli Studi di Milano), Moreno Di Marco (Sapienza Università di Roma) e Stefano Mazzotti (Museo di Storia Naturale di Ferrara). Appuntamento alle 17; per ricevere il link di accesso alla videoconferenza è necessario registrarsi inviando una email con nome e cognome a: contatti@naturaitalica.it.

La settimana successiva, venerdì 19, alle 10, Alessandro Chiarucci (Università di Bologna), Fausto Tinti (Università di Bologna) ed Ettore Randi (Unione Bolognese Naturalisti) discutono di “Evoluzione, ecologia, economia della biodiversità” partendo dalle suggestioni darwiniane per comprendere come le concezioni umane del tempo possano avvicinarci o allontanarci dal tempo diverso della natura. Per ricevere il link di accesso è necessario registrarsi scrivendo a: scuola@fondazionegolinelli.it.

Martedì 23, alle 17, l’appuntamento è dedicato a “Impollinatori e impollinazione: le scoperte di Darwin, le minacce attuali, le strategie di conservazione”, con gli interventi di Alessandro Chiarucci, Marta Galloni, Umberto Mossetti e Fabio Sgolastra (Università di Bologna).  Al termine, gioco interattivo finale con le domande dei relatori agli spettatori, le controdomande e la discussione finale. Il link di accesso è disponibile a partire dal 15 febbraio sul sito web del Sistema museale di ateneo dell’Università di Bologna.

Si chiude venerdì 26 febbraio con l’anteprima del documentario di Sabatino Troisi “Io sono il lupo. Dal rischio d’estinzione alla conquista dell’Europa”, Con interviste a Franco Tassi, Luigi Boitani, Ettore Randi, Paolo Ciucci e altri biologi e naturalisti sull’espansione del lupo in Italia e le relative problematiche di conservazione. Per ricevere il link di accesso al video, che verrà trasmesso su YouTube a partire dalle 17, è necessario registrarsi inviando una email con nome e cognome a: contatti@naturaitalica.it.

Il programma del “Darwin Day 2021” è organizzato in collaborazione con la Fondazione Golinelli e Zanichelli Editore, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna e della Società italiana di biologia evoluzionistica.